Desidero un vino generoso - Associazione culturale Salerno | Adorea

Vai ai contenuti

Menu principale:

ATTIVITA' > Giornate di studi > 2014

... Desidero un vino generoso e dolce, che scacci gli affanni!
Coltura e cultura del vino nell'antichità e nel Medioevo


Adorea, insieme allo Sporting Club di Sala Abbagnano, ha voluto promuovere l’inizativa culturale intitolata “... Desidero un vino generoso e dolce, che scacci gli affanni! Coltura e cultura del vino nell'antichità e nel Medioevo”. La finalità è quella di offrire un ulteriore approfondimento sul tema del vino, dai primordi della coltura intensiva della vite  fino al Medioevo. Relatori di questa nuova proposta culturale sono l’archeologo Antonio Capano e lo storico della medicina, il dottor Giuseppe Lauriello. I due studiosi offriranno al pubblico un excursus storico, per illustrare la tradizione della produzione del vino e la concezione ideologica che sta alla base del culto di Dioniso. Saranno anche esaminati alcuni oggetti che documentano la cultura materiale legata al vino, dalla domesticazione della vite alla produzione del vino ed al suo consumo. “Il vino - scriveva Galileo Galilei al conte fiorentino Lorenzo Magalotti -  è come il sangue della terra, sole catturato e trasformato … è licóre d'altissimo magistero composto d'umore e di luce, per cui virtù l'ingegno si fa illustre e chiaro, l'anima si dilata, gli spiriti si confortono, e l'allegrezze si moltiplicano”, a testimoniare quanto, da tempo immemorabile, il vino sia stato la musa ispiratrice di molti artisti, scrittori e scienziati.

Il Presidente
Vittoria Bonani



INVITO





Galleria



 
Torna ai contenuti | Torna al menu