Adorea - Associazione culturale Salerno | Adorea

Vai ai contenuti

Menu principale:

COLLEZIONE ALTIERI

Le edizioni dell'Ottocento e Novecento

Conclude questa carrellata undici edizioni dell'Ottocento, due rientranti nel 1830, data assunta convenzionalmente come termine ante quem per definire antico un libro, e altre nove successive. La Collectio Salernitana, ossia documenti inediti e trattati di medicina appartenenti alla Scuola medica salernitana di Salvatore De Renzi in quattro volumi, pubblicati a distanza di circa un anno l'uno dall'altro, non poteva mancare nella raccolta. L'autore, all'interno dell'opera, riporta in modo compiuto i manoscritti e le pubblicazioni esaminate, inserisce la bibliografia delle edizioni redatte su quella di L. Choulant, lega gli esemplari posteriori, la trattazione di J. C. G. Ackermann e i 2130 versi, facendo in tal modo risultare questo lavoro come la raccolta più corposa compilata fino ad allora.
A questa sostanziale e insuperata opera va connessa l'altra di De Renzi, Storia documentata della Scuola Medica di Salerno. La storia dello Studium salernitano, che aveva preso quasi per intero il primo volume della Collectio Salernitana, fu riscritta dal medico in una diversa e separata edizione pubblicata a Napoli nel 1857, alla luce dei nuovi documenti scoperti in quegli anni. Nonostante "l'ingente fatica e l'enorme spesa" alle quali dovette sottoporsi per raggiungere questi risultati, il De Renzi non riscosse mai consenso, incoraggiamento e considerazione. Tuttavia, le sue opere sono giustamente ritenute, per la ricchezza della documentazione offerta, la base utile ed indispensabile per ogni successivo studio sulla storia della Scuola medica di Salerno.
Completano questo fondo, ma soltanto per ora, tre edizioni del XX secolo. L'opera Regimen sanitatis flos Medicinae Scholae Salerni tradotta, pubblicata e annotata da Andrea Sinno (edita a Salerno dall'Ente provinciale per il turismo nel 1941), con xilografie di P. La Via, chiude idealmente la storia di questa bella ed interessante rivalorizzazione della nostra Scuola.




Galleria foto



 
Torna ai contenuti | Torna al menu